L'ANGOLO DELL' OFFERTA >>          

       Un appartamento a Piazza di Spagna.

            

            Bisogna ascoltare le emozioni o inseguire il dio quattrino? E' un interrogativo facile e difficile al tempo stesso e, difficile, perché, sotto determinati aspetti, inquietante, e vi si trovano coinvolti i nostri protagonisti, Antonio e Stefania, che si incontrano frequentando l'ambiente della parrocchia; lui, con una grande creatività e fortemente stimolato, ma non più ragazzo e, purtroppo, in attesa di un posto che, nel nostro paese, tarda ad arrivare e questo gli complica ogni possibilità di impegno con lei; lei, ragazza stupenda, molto più giovane di lui, maturanda al Liceo Classico e futura studentessa universitaria di Lettere Antiche, che, con le possibilità che le "apre" la sua bellezza e il carisma e la personalità che le conferisce il tipo di studi che segue, ha, per la sua vita, mire sociali ed economiche, molto elevate, e, questo, nonostante i principi di semplicità e di umiltà comandati dalla religione in cui crede. 

            Sono due binari esplicitamente in contrasto fra di loro ma che, paradossalmente, nella nostra epoca, procedono parallelamente, compendiandosi a vicenda senza mai incontrarsi; anzi, una volta sola si incontrano, ma per mostrare le profonde contraddizioni da cui sono divisi e, in queste, anche i profondi compromessi da cui, invece, sono uniti.

 

 Soggetto tutelato legalmente

            Qualsiasi comunicazione riguardante il testo in oggetto deve essere inviata ad uno dei  seguenti indirizzi di Posta Elettronica:  

                  mariolivari@aruba.it  

             mario@mariolivari.it

               mariolivari@tiscali.it

 

 

Tutti i diritti sono riservati.